Inquinamento e capelli: condizionatore

Fondamentale, dopo la corretta detersione, è restituire al capello il vigore e la forza che gli attacchi degli agenti inquinanti gli hanno tolto.

Nutrimento e ricostruzione della cuticola sono ciò di cui i capelli hanno bisogno. Gli inquinanti atmosferici infatti, penetrano nel cuore delle fibre, riducendo la lucentezza del fusto, e appesantendo la chioma.

Pertanto, eliminati i residui di smog depositatisi sui capelli con il lavaggio adatto, è importante procedere con impacchi mirati, in base al tipo di capello e alle sue proprietà, per ripristinarne le caratteristiche e ridurre i danni.

Effettuare poi l’ultimo risciacquo con acqua fredda, permette la chiusura delle squame del capello: in questo modo il cuore del fusto sarà più protetto dagli agenti inquinanti, risultando anche più luminoso e morbido.

Per un trattamento anti-age e altamente riparatore, proponiamo AH55 e AH56: un kit a base di Cheratina, contenente un ricostruttore profondo per capelli molto danneggiati, e un olio di protezione e riparazione a base di vitamine e sali minerali.

Con la Crema Ricostruttrice AH54 , applicata sui capelli tamponati e lasciata in posa per 10-15 minuti su tutta la lunghezza, il capello danneggiato ritrova forza e compattezza.

Dopo lo sport, l’ideale è il Condizionatore AH53, senza risciacquo, che protegge il capello dagli agenti esterni lasciandoli morbidi ma non pesanti.

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00