BLACK FRIDAY: tutto il catalogo scontato del 30%! Fino al 29/11       vai allo shop

Covid-19 e alopecia

La calvizie, anche nota come alopecia, sta diventando negli anni una questione sempre più femminile.

I primi sintomi a cui prestare attenzione riguardano una caduta importante dei capelli, concentrata in prevalenza nell’area centrale della testa o in quella frontale, fino al loro progressivo assottigliamento.

Per ciò che concerne i fattori scatenanti, invece, troviamo stress, predisposizione ereditaria, menopausa, disturbi e carenze alimentari, squilibri o modificazioni ormonali, gravidanza, trattamenti cosmetici eccessivi e, tra le new entry, anche il famigerato Coronavirus, sia come causa indiretta, legata allo stress del periodo, sia come fattore scatenante diretto.

Lo sapevi?

Più del 30% delle persone colpite da Covid-19, ha manifestato anche un’importante caduta dei capelli.

In modo indiretto il Covid-19 agisce attraverso lo stress che subiamo e abbiamo subito in questo periodo di pressione psicologica dovuta alla pandemia, causando non solo affaticamento mentale dovuto a pensieri, preoccupazioni, paure, ansie, ma anche stress fisiologico causato dai vari lockdown che ci hanno confinato in casa per parecchio tempo, facendo venir meno quelle abitudini salutari di movimento e attività fisica all’aperto. Questi fenomeni hanno provocato in molti anche una situazione di sofferenza follicolare dovuta alla vasocostrizione naturalmente causata dallo stress. E da qui la perdita dei capelli.

In modo diretto chi ha sofferto di Covid-19 ha avuto una cascata enzimatica di citochine, molecole proteiche prodotte da vari tipi di cellule, secrete in risposta a uno stimolo e capaci di indurre attività come crescita, differenziazione e morte. Queste proteine infiammatorie di reazione al virus si depositano all’interno dei capillari creando ostruzione.

Ecco quindi che i follicoli, non ricevendo le normali sostanze nutritive e l’ossigeno loro necessario per sopravvivere, si chiudono o atrofizzano, causando perdita di capelli. Inoltre, durante la fase acuta della malattia, si mangia poco e questo apporta un’importante perdita di peso e di conseguenza anche la perdita dei capelli: ogni volta che si fanno delle diete ferree o in caso di anoressia e bulimia, si verifica infatti questo fenomeno.

La perdita di capelli dovuta a Coronavirus fa parte del Long Covid, la sindrome post virale che può debilitare una persona sotto molti aspetti e durare a lungo anche dopo la guarigione.

Stop Covid-19! È il nostro sogno… che si avveri al più presto!!

Lascia un commento

Iscriviti alla newsletter

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00