Colore over 40

Abbiamo parlato delle tendenze taglio over 40/50/60. Ma per quanto riguarda il colore? Quale scegliere per ogni fascia d’età?

Partendo dal presupposto che anche il colore, oltre al taglio, contribuisce a ridefinire l’età anagrafica e, se ben scelto, può anche togliere qualche anno, quale colorazione è da preferire?

Per valorizzare e ringiovanire il viso si devono tenere questi fattori importanti: taglio, carnagione e quantità di capelli.

Del taglio vi abbiamo già parlato negli articoli precedenti.

Per ciò che concerne la carnagione, possiamo dire che è la base per scegliere il colore giusto, soprattutto con l’età. In generale, meglio evitare i toni troppo scuri e i contrasti netti (nero con pelle diafana o biondo freddo con pelle abbronzata sono out!). Con la pelle chiara e pallida stanno bene colori tenui, come il ramato e il biondo più scuri, mentre se è chiara ma rosata, è meglio un mix di biondi caldi come i dorati e i beige. Un colorito olivastro o scuro, vuole invece giochi di luci e ombre dal marrone al nocciola.

Uno dei primi aspetti dell’invecchiamento dei capelli è proprio il loro diradamento, che deriva da una maggiore fatica a crescita e ricrescita e dall’assottigliamento del fusto capillare. Per contrastare quest’effetto, il miglior metodo anti-age è aggiungere luminosità, magari con delle schiariture che regalino punti luce alla chioma e che si riflettano sul viso, evitando l’effetto piatto, che invece esalta i primi cedimenti del viso e le rughe di espressione. Questo gioco di luce permette che i capelli sembrino più folti!

A quarant’anni il biondo è la scelta giusta anche per chi bionda non lo è mai stata! Il suo naturale melange di tonalità ravviva l’incarnato, e in più mimetizza eventuali capelli bianchi. Sì al biondo chiaro, ma anche alle tonalità fredde (se la carnagione lo permette). Da evitare, invece, il platino.

Dopo i quarant’anni il colore naturale delle rosse tende a sbiadire, per cui è necessario ravvivarlo con colpi di sole e riflessanti. Colori tendenti al rosso, inoltre, possono essere un’ottima scelta anche per ravvivare le basi chiare. Se il rosso è naturale, via libera ai colpi di sole biondi. Il biondo fragola, una tonalità tra biondo chiaro e rosso rame, è perfetto invece per dare un aspetto fresco, giovanile e molto chic.

Anche per chi ha i capelli scuri, dopo i 40 è necessario seguire alcune regole: poiché il castano troppo scuro e intenso può essere difficile da mantenere se ci sono molti capelli bianchi da coprire, è consigliato optare per toni più chiari e ricchi di sfumature, che in più danno vivacità al look. Le tonalità più attuali richiamano quelle del bronde, il mix tra castano e biondo, ma è bene sempre puntare ad un effetto naturale, che addolcisce il viso, evitando le sfumature troppo marcate.

Nel nostro Salone abbiamo abbandonato da tempo le tinte tradizionali, che contengono agenti aggressivi (ammoniaca, perossido di idrogeno e PPD) che comportano danni per il capello, soprattutto per un capello non più giovane! Le nostre colorazioni 100% vegane, hanno una bassissima percentuale di ammoniaca ed estratti di cheratina, e regalano un effetto luminoso e sano ad ogni tonalità scelta!

Perché aspettare? Prenotate il vostro appuntamento!

Vi consiglieremo sulla colorazione adatta e, abbinandola ai nostri prodotti (per il capello colorato non dimenticate AH47 Shampoo Antiossidante, ideale per mantenere a lungo il colore grazie ai componenti scelti che ne preservano la pigmentazione!), vi garantiamo un effetto da togliere il fiato!

Iscriviti alla newsletter

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00