Armocromia: la donna Primavera (parte 1)

La primavera, con le sue temperature calde e i colori accesi, è la stagione della rinascita.

Secondo l’armocromia, che come abbiamo detto è la materia che aiuta a valorizzare l’abbigliamento, il make up e le tonalità dei capelli, chi appartiene a questa stagione ha un sottotono caldo.

Le donne primavera sono luminose, splendono con colori forti ed hanno una palette variegata. Hanno infatti un incarnato radioso e si distinguono da chi appartiene all’estate – con cui spesso vengono confuse – proprio perché caratterizzate da un’intensità alta e nuance calde (contro un sottotono freddo, con un’intensità bassa e che si affida a colori pastello).

A differenza delle altre stagioni, le donne primavera reggono molto bene le tonalità forti, grazie al loro aspetto radioso. Hanno delle caratteristiche cromatiche precise, con colori nemici e colori amici. Iniziamo dicendo che hanno un sottotono caldo, una intensità alta e un valore chiaro. Questo significa che nella palette della donna primavera troveremo colori accesi quali arancione, giallo, rosso, azzurro, viola, verde mela e lime, ma anche beige, albicocca e alcune sfumature di blu, purché caldi e luminosi. Il colore nemico delle donne primavera è indubbiamente il nero, da evitare assolutamente! Ma anche blu elettrico, blu notte, rosso scuro e bordeaux.

La caratteristica più evidente di una donna primavera è la brillantezza! I capelli, indipendentemente dal colore, devono avere riflessi caldi e luminosi, rispettando sempre il contrasto con gli occhi e la pelle.

A questa stagione appartengono le persone con pelle chiara o media (anche con lentiggini) e con capelli rossi, castani o biondi, ma sempre luminosi. Gli occhi possono essere verdi, azzurro-verde, azzurri, color ambra o nocciola (le tonalità più scure, come il castano chiaro o il verde intenso, appartengono invece alla palette autunnale).

Continua…

Perché aspettare? Prenota il tuo appuntamento!

Iscriviti alla newsletter

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00